Disponibile online il primo numero del 2021 della Lettera agli amici di Marcello Candia

Stampata e recapitata a tutti coloro che ne facciano richiesta, la rivista della Fondazione è da sempre lo strumento che illustra le attività e i lavori in corso, che non si sono fermati neppure durante l’emergenza causata dal Covid-19
La rivista è disponibile nell’area dedicata di questo sito, insieme a tutti i numeri arretrati.

Lettera agli amici di Marcello Candia 2021 primo semestre

In questo numero

Un abbraccio per sperare

di Massimo Tedeschi

L’abbraccio diventato World Press Photo 2021 è l’emblema di un commovente soccorso umanitario: quello che in tutto il mondo si moltiplica quotidianamente nelle forme più diverse; quello che anche in Brasile sta scrivendo pagine bellissime, come
ci raccontano in questo numero della “Lettera” laici e religiosi brasiliani ai quali abbiamo chiesto di raccontarci i segni di speranza che – pur in mezzo alle difficoltà – vengono dal grande Paese sudamericano. Ed è lo stesso abbraccio soccorrevole e affettuoso che, grazie ai suoi tanti benefattori, la Fondazione Candia continua a donare ai più poveri del Brasile. Perché anche “da remoto” si può abbracciare: con una donazione, un aiuto, un soccorso.

La nostra risposta all’emergenza Covid-19

di Alessandra Capè

Il Consiglio della Fondazione ha deliberato molteplici invii straordinari per dare un aiuto all’acquisto di generi alimentari per le famiglie più bisognose. Tutto ciò è potuto avvenire grazie all’arrivo incessante di aiuti da parte dei nostri benefattori che, anche se provati dall’emergenza sanitaria, hanno avuto un pensiero per chi vive nel bisogno costante, bisogno reso ancora più grave dagli effetti dell’epidemia.

Dossier – Quei segni di speranza nel turbine della pandemia

Testimonianze di padre Sander Patalo – Limoeiro; Suor Ernestina – Quixadà; Ana Paula Ribeiro – Macapà; suor Carmelisa Paixao – San Paolo; padre Gustavo Bonassi – Porto Alegre; Joeci – Macapà

L’addio a suor Palma “faro” per la Fondazione

di Suor Etel Maria Costa

Il 29 gennaio di quest’anno si è spenta suor Palma Lomboni, che fu collaboratrice diretta di Marcello Candia e che è stata un punto di riferimento in Brasile per la Fondazione. Per dieci anni ha vissuto a Calçoene, una piccola cittadina nello stato dell’Amapà, quasi al confine con la Guyana Francese. Un agglomerato di case e
baracche che sorge sul rio Calçoene, in una ampia zona strappata alla foresta vergine. Qui, su richiesta di suor Palma, la Fondazione Candia ha finanziato la realizzazione di un Centro Sociale per permettere alle ragazze della zona di avere un luogo educativo e non rimanere sulla strada.

Marcello Candia testimone straordinario

di Don Fabio Colombo

Nella chiesa degli Angeli Custodi a Milano, che fu la parrocchia di Marcello Candia e in cui riposa la sua salma, nel corso della messa di domenica 10 gennaio 2021, il parroco ha voluto ricordare Marcello, nella ricorrenza dei 30 anni dall’apertura della causa di canonizzazione.

Il bilancio del 2020 della Fondazione Candia

A causa dell’emergenza sanitaria, nel 2020 non è stato possibile per i Consiglieri e i Revisori della Fondazione compiere i consueti viaggi in Brasile, per visitare i progetti già finanziati e finiti, i progetti in corso di realizzazione e, soprattutto, i nuovi progetti, ancora da finanziare.
Tuttavia, grazie ai mezzi di telecomunicazione, è stato possibile seguire da vicino i progetti in corso di realizzazione e i nuovi progetti da realizzare, e mantenere il contatto con le diverse congregazioni e con gli Enti richiedenti i finanziamenti, che hanno peraltro garantito il costante aggiornamento e l’informativa sulle opere e sulla loro realizzazione.

Antonio Gonçalves, una via in ricordo di Marco Liva

Il municipio di Antonio Gonçalves, su proposta del consigliere comunale Jurandy de Jesus Menezes, ha deciso di intitolare una via della cittadina all’indimenticato presidente della Fondazione Candia, Marco Liva.